PUBBLICITÀ

 

Il libro protagonista della campagna social del MiBACT che aderisce al Maggio dei Libri.

Seguendo il trend che vede crescere le affluenze nei musei italiani, per tutto il mese di maggio il MiBACT promuove una campagna social che accomuni arte e lettura: #lartechelegge, un’iniziativa che invita i visitatori dei musei italiani ad una vera e propria ricerca tra le opere d’arte, fotografando e condividendo ogni dettaglio che richiami il piacere della lettura. Dal celebre ritratto di Alessandro Manzoni di Francesco Hayez conservato alla Pinacoteca di Brera a Milano, al Ritratto di donna di Corcos a Palazzo Pistilli di Campobasso che “dialoga” idealmente con la donna di Sogni della Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea a Roma, il tutto in linea con il rinnovato Patto della Lettura del Ministero con i principali broadcaster italiani e con l’appuntamento con lo storico Salone del Libro di Torino.

I visitatori, muniti di smartphone o macchina fotografica, sono chiamati ad andare alla ricerca di libri, incunaboli, papiri, scritture raffigurati in sculture, vasi figurati, arazzi e affreschi delle epoche e delle collezioni più disparate. Tutti possono condividere le proprie foto con l’hashtag #lartechelegge e invadere i social con opere da tutta Italia, seguendo un filo rosso che unisce, nella bellezza, le straordinarie collezioni dei Musei Italiani. La campagna è promossa su tutti i social network del MiBACT, ma ha il suo cuore nel profilo instagram @museitaliani. L’idea è promuovere non solo l’arte italiana, ma anche il piacere della lettura, nella considerazione secondo cui sensibilità alla storia dell’arte e ai suoi più importanti capolavori, e verso i libri e la letteratura, hanno l’obbligo di viaggiare assieme in un paese civile. Per promuovere l’iniziativa sono state ideate oltre trenta locandine digitali che raffigurano personaggi immersi nella lettura.

Locandina promozionale dell’iniziativa MiBACT

Vi invitiamo a visionare tutte le locandine sul Sito Ufficiale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e la pagina Instagram @museitaliani.


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Conosciuto come Gillo, nasce in Brianza nel 1988 ed è co-fondatore di Glamour Affair. Ha molte passioni, ma quella innata per la progettazione e il design lo ha portato a conseguire nel 2014, presso il Politecnico di Milano, la Laurea Magistrale in Architettura delle Costruzioni con il massimo dei voti. Iscritto all'Ordine professionale dal 2016, ha esercitato la professione di architetto e fotografo come libero professionista, lavorando oggi nella comunicazione e nella fotografia con la Società Quadrifolium Group S.r.l. che ha fondato con il fratello Stefano. Il mondo dell’arte e della creazione (non della creatività, quella la lasciamo ai grandi Maestri), lo ha aiutato ad essere un gran osservatore ed a sviluppare un attento occhio critico. Un carattere risoluto lo porta spesso ad odiare le mezze misure, ma ciò non gli impedisce di essere sempre disponibile verso tutti ed ascoltare le persone. Si ritiene tradizionalista (alcuni, per disprezzo, direbbero conservatore), ma senza timore del progresso, e crede che solo l’impegno e la costanza possano portare al raggiungimento dei propri obiettivi. Cerca sempre di dare molto valore al tempo perché, essendo di natura uguale per tutti, è il più grande strumento di democrazia.