A Milano una settimana per vivere la passione per la fotografia.

Dal 3 al 9 giugno 2019 oltre 150 eventi animeranno la Milano PhotoWeek 2019, un appuntamento imperdibile per addetti ai lavori, per appassionati di fotografia o per semplici curiosi e turisti. Un palinsesto diffuso distribuito in ogni angolo della Città, promosso e coordinato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano in collaborazione con ArtsFor_. Musei, archivi, gallerie, laboratori, scuole, agenzie e collettivi offrono una ricca programmazione legata al mondo dell’immagine, tra mostre, incontri di approfondimento, visite guidate speciali, workshop, progetti editoriali, proiezioni, film e attività per i più piccoli. In un momento storico in cui tutti parlano e usano la fotografia, Milano PhotoWeek è l’occasione per riflettere e guardare insieme al futuro.

Un fitto calendario di appuntamenti ed eventi speciali appositamente ideati per Milano PhotoWeek coinvolgeranno giornalmente la città. Dalle fotografie storiche alle biografie dei grandi maestri, dalle proposte dei giovani talenti alle immagini del mondo della moda e dell’architettura, dalla satira politica alla riflessione sulle nuove tecnologie al reportage. Milano PhotoWeek vede una importante partecipazione di scuole, istituti, università e istituzioni. Numerose le occasioni per riflettere sull’attualità e le mostre per approfondire la ricerca dei protagonisti della fotografia, con performance sorprendenti sul palcoscenico di Teatro Burri e due collaborazioni speciali con il mondo del cinema, grazie alla partnership con Il Cinemino e Palazzo Reale con Anteo.

Tra i tanti appuntamenti, ampio spazio alle proposte didattiche, in particolare in collaborazione con MUBA – Museo dei Bambini: la Rotonda della Besana si trasforma in un mare a cielo aperto grazie a La Mer e all’artista Daniele Papuli, per sensibilizzare sulla sempre più urgente salvaguardia degli oceani. Sotto il porticato, un percorso di fotografie in collaborazione con Underwater Photographer of the Year 2019: un racconto che mostra la natura, le meraviglie degli abissi, il rapporto con l’uomo e i pericoli ai quali i mari stanno andando incontro.

DISPONIBILE SUL SITO UFFICIALE IL PROGRAMMA COMPLETO DELL’EVENTO


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Conosciuto come Gillo, nasce in Brianza nel 1988 ed è co-fondatore di Glamour Affair. Ha molte passioni, ma quella innata per la progettazione e il design lo ha portato a conseguire nel 2014, presso il Politecnico di Milano, la Laurea Magistrale in Architettura delle Costruzioni con il massimo dei voti. Iscritto all'Ordine professionale dal 2016, ha esercitato la professione di architetto e fotografo come libero professionista, lavorando oggi nella comunicazione e nella fotografia con la Società Quadrifolium Group S.r.l. che ha fondato con il fratello Stefano. Il mondo dell’arte e della creazione (non della creatività, quella la lasciamo ai grandi Maestri), lo ha aiutato ad essere un gran osservatore ed a sviluppare un attento occhio critico. Un carattere risoluto lo porta spesso ad odiare le mezze misure, ma ciò non gli impedisce di essere sempre disponibile verso tutti ed ascoltare le persone. Si ritiene tradizionalista (alcuni, per disprezzo, direbbero conservatore), ma senza timore del progresso, e crede che solo l’impegno e la costanza possano portare al raggiungimento dei propri obiettivi. Cerca sempre di dare molto valore al tempo perché, essendo di natura uguale per tutti, è il più grande strumento di democrazia.