BY “7TH HEAVEN MONTAGNE JEUNESSE”

Ciao lettori di Glamour Affair,

questo mese, visto che siamo in prossimità del Natale e siamo tutti più buoni, ho deciso di scrivere un articolo con una doppia recensione, ovvero parlerò di due maschere viso del marchio 7th Heaven, dell’azienda Montagne Jeunesse e, precisamente, della “Maschera peel-off al carbone (Charcoal Cleansing & Detoxifying easy peel mask)” e della “Maschera peel-off all’alga nera (Black Seaweed Deep Pore Detox easy peel mask)”, gentilmente concesse da Beauty Tester (www.beautytester.it)

Le maschere Peel-Off mirano a purificare e perfezionare immediatamente la pelle del viso; sono più delicate ed efficaci nell’eliminare le cellule morte della pelle rispetto agli scrub.

In particolare, la MASCHERA AL CARBONE attivo è purificante ed elimina le impurità cutanee: è composta da Amamelide e foglia di Betulla che calmano e leniscono la pelle, donando un risultato di perfetta pulizia.

La MASCHERA ALL’ALGA NERA invece, è costituita da sale marino, alghe nere di lava (lavate e tritate) del mare gallese, unite alle bacche di olivello spinoso, che vengono schiacciate e pressate per rendere la maschera a buccia nera. E’ detossinante e purifica la pelle in profondità, asportando il grasso e le impurità accumulate.

Entrambe le maschere si dovrebbero utilizzare settimanalmente per ottenere una pelle veramente pulita, liscia e disintossicata. Il tempo di posa è di 20/25 minuti o sino a quando la si sente seccare, va evitato il contatto con gli occhi.

La mia prova prodotto:

La MASCHERA AL CARBONE ha una consistenza un po’ liquida,  dunque sarebbe consigliabile applicarla con un pennello. Ha un odore delicato e piacevole che ho avvertito per tutto il tempo di posa; appena applicata, ho percepito un lievissimo calore e un pizzicore che aumentava con l’indurimento della maschera.
Ho fatto partire il timer di 25 minuti, ma già intorno ai 10 la maschera si è solidificata. Appena rimossa ho notato che tanti punti neri erano rimasti ancora lì, la mia pelle si era arrossata e avvertivo calore; dopo circa 10 minuti ho percepito la pelle del viso più liscia e morbida e soprattutto molto luminosa.

La MASCHERA ALL’ALGA NERA come texture è anch’essa di una composizione liquida e di colore nero; l’odore è simile a quella al carbone, ma più delicato (richiamare l’odore del mare), anch’esso lo si avverte all’inizio e non da fastidio durante la posa. Ho tenuto la maschera per 25 minuti, già dopo circa 5 minuti abbondanti ha iniziato ad indurirsi.  Differentemente da quella al carbone, non ho avuto le stesse reazioni (penso sia un po’ più delicata), in quanto non ho sentito quell’effetto calore e quel lieve pizzicore sulla pelle e, anche nello “sbucciarla”, questa all’alga nera mi è sembrata più “comoda” rispetto a quella al carbone, sono riuscita meglio a prenderla dai lati del mento e tirarla via quasi tutta in una volta. Come nella maschera al carbone, anche questa all’alga nera, dopo circa 5 minuti dalla rimozione, ha lasciato una grana più liscia della pelle (ma meno morbida rispetto a quella al carbone) e un viso bello luminoso.

Pack:

Contenute in tubetto plastificato da 100 ml ciascuna (per una durata di circa 10 usi) e tappo flip top, PAO di entrambe le maschere di 12 mesi. In commercio sono però più diffuse e più facili da reperire le bustine monodose da 10 ml.

Sono “Cruelty Free” e, dunque, non testate sugli animali, in quanto Montagne Jeunesse è membro fondatore della CICAW (Cosmetics Industry Coalition for Animal Welfare).

Vi è presente anche nei loro prodotti il simbolo “Vegetarian Society Approved”

ph. Antonio Sollazzo

INCI:

Maschera al carbone:

Aqua (Purified water), Polyvinyl alcohol, Alcohol denat., Kaolin (Natural clay), PPG-1-PEG-9 Lauryl glycol ether, Charcoal powder, Phenoxyethanol, PVP, Xanthan gum (Natural thickener), Parfum (Fragrance), Ethylhexylglycerin (Plant origin), Hamamelis virginiana (Witch hazel) water, Glycerin (Plant origin), Citric acid (Plant origin), Betula alba (Birch) leaf extract.

Maschera all’alga nera:

Aqua (Purified water), Polyvinyl alcohol, Alcohol denat., PPG-1-PEG-9 lauryl glycol ether, PVP, Propanediol (Plant origin), Phenethyl alcohol, Xanthan gum (Natural thickener), Undecyl alcohol, Parfum (Fragrance), Potassium sorbate, Glycerin (Plant origin), Citric acid (Plant origin), Hippophae rhamnoides (Sea buckthorn) fruit extract, Porphyra umbilicalis (Laver seaweed) extract, Tocopherol (Vitamin E), Maris sal (Sea salt), Sodium benzoate, CI 77499 (Iron Oxides)

Ho sottolineato gli ingredienti che hanno in comune entrambe le maschere e, come potete notare dalle foto, nel retro dei tubetti, l’inci è indicato con due valutazioni, verde (del tutto naturale) e azzurro (fatti dall’uomo ma in modo sicuro per la propria salute).

Dove si trovano:

Attraverso il loro sito internet, vi sono elencati i negozi on-line dove poterli acquistare, ovvero: ASDA; BOOTS; NEW LOOK; SAINSBURY’S; WILKO; più facilmente le potremo reperire anche su AMAZON.

ph. Antonio Sollazzo

Bhe, che dire ancora di queste maschere… Sono dei prodotti piacevoli che donano un aspetto luminoso e fresco alla pelle, la rendono più liscia e morbida, ma non compiono una vera e propria pulizia totale del viso (come quando effettui una pulizia viso dall’estetista). Tuttavia sono comunque utili per mantenere la pelle pulita sino al prossimo appuntamento da un’esperta del settore. Come profumazione sono delicate e non persistenti a lungo, soprattutto quella all’alga nera, quindi ottime per chi non sopporta le fragranze forti. L’Inci, come abbiamo potuto notare, molto buono da entrambe le parti.

Grazie a tutti per la visualizzazione e al prossimo articolo!


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Sono nata in Calabria, una bellissima regione baciata dal sole, con aspre montagne, paesini antichi e una spettacolare costa con molte spiagge rinomate. Fin da piccola, ho iniziato a coltivare e praticare la mia più grande passione: la fotografia; infatti giocavo con le mie bambole, simulando sfilate e servizi fotografici, ritagliavo articoli e fotografie di moda da collezionare nel mio diario. Col tempo, questi sogni si sono concretizzati e diventati realtà, tanto che all’età di otto anni feci la mia prima sfilata e successivamente, autonomamente, cominciai a praticare la fotografia. Questo mondo mi ha sempre affascinata; dalla maggiore età a oggi, ho continuato a sfilare e posare per fotografi professionisti e amatoriali e, nel mio tempo libero, mi dedico ad immortalare tutto ciò che mi emoziona con la macchina fotografica. Negli ultimi tre anni ho anche iniziato a scrivere recensioni per prodotti di cosmetica di marchi importanti o brand ancora poco conosciuti in Italia, ho conseguito anche un diploma nazionale di operatore in tecniche del massaggio e specializzata in linfodrenaggio manuale. Mi ritengo una semplice ragazza e, chi mi conosce, mi descrive come un’anima pura, altruista, dolce ed educata con gli altri… ma io riconosco di non essere perfetta, però sono sempre me stessa! Amo la mia famiglia, la natura che ci circonda e gli animali, infatti ho un bellissimo siamese di nome Amilcare. Il mio aforisma preferito: “Il mondo sembra sempre più luminoso dietro un sorriso.” Un abbraccio a tutti voi

Leave A Reply