È il must-have di questa primavera e ce lo aveva già suggerito l’Upper East Side, qualche anno fa

Leonie Hanne

Ogni stagione ha un suo accessorio che la caratterizza. Per questa primavera 2019, il pezzo che la farà da padrone sarà il cerchietto anni ’60: bon ton, imbottito, voluminoso, tinta unita, in raso, velluto o vinile, semplice o con applique di strass, perline, ricami o persino con le proprie iniziali.

Non si tratta di un semplice cerchietto, ma di un accessorio la cui forma, infatti, rimanda inevitabilmente agli ’60, quando lo indossavano Grace Kelly e Brigitte Bardot e viene poi portato alla Casa Bianca da Jackie Kennedy. Negli anni ’80 invece il cerchietto è “gigantesco” salvo poi ridimensionarsi e tornare minimal negli anni ’90.

D’altro canto dal 2007 il cerchietto non rappresenta più solo un semplice abbellimento per i capelli ma è diventato una vera e propria icona per gli anni 2000.

Questo grazie ad una delle protagoniste della celebre e amatissima serie tv Gossip Girl, Blair Waldorf, per tutte Queen B, che grazie al suo stile chic-vintage, classico e sofisticato, ha fatto tornare in auge un accessorio che ormai era quasi snobbato da tutte.

Lo abbiamo già visto in giro e per questo suo grande ritorno dovremmo ringraziare Miuccia Prada, la cui collezione PE 2019 lo ha messo in primo piano, suscitando curiosità e voglia di sperimentare.

Questa nuova moda, ovviamente, ha raggiunto lo street style coinvolgendo le influencer più celebri: Chiara Ferragni, Bella Hadid, Rita Ora e tantissime altre ed è arrivato alla corte dei reali d’Inghilterra, contagiando Kate Middleton (i cui cerchietti sono griffati Jane Taylor).

Non solo Prada, sono tantissimi i label esperti in head pieces che hanno pensato bene di riproporre il cerchietto imbottito, invitando appunto influencer (e non) a reinterpretarlo secondo il proprio stile personale.

Tra i diversi brand spiccano: H&M, Lele Sadoughi, Tasha, Leontine Vintage, Jennifer Behr, Donni. E ancora, Christian Sirano lo ha riempito di gioielli, Simone Rocha ha proposto una versione più romantica, mentre Miu Miu lo ha dedicato ad una moderne Alice nel Paese delle meraviglie, aggiungendo un fiocchetto.

Per questa primavera non ci resta che dare spazio alla fantasia ed iniziare a sperimentare!


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

“Il peccato capitale non è essere vestito male, è indossare la cosa giusta nel posto sbagliato.". Lo ha detto Edith Head, celebre costumista americana con più Oscar in tasca di chiunque altro e sono fermamente convinta che abbia ragione, credo che questo dovrebbe diventare un po' il mantra della vita…almeno lo è della mia. Sara, 24 anni, ex studentessa per ora, parlo tre lingue, faccio di tutto e di più perché non posso stare ferma e la mia passione più grande è da sempre la MODA e tutto ciò che la riguarda. Amo i viaggi, un tramonto sul mare, i posti da scoprire, il sole, cantare a squarciagola in macchina, la buona cucina di mia nonna. Amo l’amore. Amo scrivere, a volte non riesco a smettere. Cinepatica, datemi un titolo e vi dirò chi siete. Anima wanderlust. Perfezionista, spendacciona, romantica e innamorata del mio John Smith. Attenta osservatrice, i dettagli fanno la differenza. Sempre pronta sulle nuove tendenze. Credo che lo shopping sia la miglior terapia al mondo. Collezionista compulsiva di scarpe e occhiali da sole. Non esco mai senza i miei cat-eye neri. Non so ancora chi diventerò nella mia vita ma so solo che qualunque cosa farò ci metterò sempre dedizione e tanta tanta PASSIONE.