Ingredienti per 4 persone

  • 1/2 cipolla bianca tagliata a velo
  • 4 zucchine
  • Sale e pepe q.b
  • Una noce di burro
  • Un litro di latte
  • Due cucchiai di farina
  • Noce moscata q.b
  • 500 g di salmone fresco in filetto
  • 10 fogli di lasagna fresca
  • 100 g di Parmigiano grattugiato
  • Olio extravergine d’oliva q.b

 

Come preparare le lasagne salmone e zucchine

Sciogliete il burro in un un capiente pentolino,unite la farina e mescolate velocemente con una frusta per evitare il formarsi dei grumi.

Non appena la farina risulterà ben amalgamata, unite il latte caldo poco alla volta e fate addensare il tutto, continuando a mescolare. Regolate di sale e di pepe e grattate un poco di noce moscata.

In una pentola capiente, scaldate l’olio e imbiondire la cipolla. Aggiungete le zucchine che avrete precedentemente grattugiato. Cuocete per qualche minuto e regolate di sale e di pepe. Quando saranno pronte lasciate raffreddare.

Nel mentre pulite il salmone e riducetene le carni in pezzettini piccoli.

Componete allora le lasagne: iniziate a creare gli strati di lasagna alternando la pasta con la besciamella, il salmone, le zucchine e il parmigiano così da creare 5 strati.

Coprite con la carta stagnola e infornate a 180°C per 30 minuti. Gli ultimi 5 minuti togliete la carta stagnola e mettete la funzione grill.

 

BUON APPETITO!

Una ricetta di


- Advertisement -


Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉




 

About Author

Ho sempre pensato che moda e cucina siano un binomio perfetto a dimostrazione che ogni donna può cucinare liberamente con l’outfit preferito e soprattutto con un bel tacco alto. Si dice che l’occhio vuole la sua parte… cibo e chef perfetti!! Prediligo ricette facili, veloci e soprattutto low cost: minimo sforzo e massimo risultato! Una laurea in economia in tasca e una passione per la cultura culinaria ereditata dai miei genitori: siamo fatti di quel che mangiamo!

Leave A Reply