A Torino il libro si spinge “oltre il confine”

Salone Internazionale del Libro di Torino

Logo del Salone Internazionale del Libro di Torino.

Ieri, giovedì 18 maggio, ha aperto i battenti il Salone internazionale del Libro di Torino giunto alla sua 30esima edizione, dal tema “oltre il confine“. Al Lingotto Fiere, sede dell’Esposizione, si è lavorato senza sosta per allestire i 45.000 mq di di superficie espositiva dei padiglioni con 11.000 mq occupati da 469 stand, a cui si sommano i 9 stand dei progetti speciali, 1.060 case editrici e un programma che conta circa 1.200 appuntamenti nelle 30 sale a disposizione del pubblico. Si prospetta come il Salone che sancirà lo “strappo con Milano”, con oltre 56.000 biglietti venduti già prima dell’apertura dei battenti, un risultato sottolineato anche del Direttore Nicola Lagioia. Alberghi ovviamente sold-out in tutta la Città!

Salone Internazionale del Libro di Torino

Lingotto Fiere a Torino, sede dell’Evento.

Con questi buoni auspici ha avuto luogo la cerimonia di avvio ufficiale di questa edizione del Salone internazionale del Libro, segnata ieri dal taglio del nastro tricolore alle 11.00 con i due ministri Dario Franceschini (Beni Culturali) e Valeria Fedeli (Istruzione) e il presidente del Senato Pietro Grasso. La prima impressione varcando la soglia del 30° Salone del Libro è che sicuramente non ci si annoierà: tutto è pensato per offrire ai lettori una piazza, computer e cuffie per disegnare il proprio viaggio ideale fra incontri, dibattiti e novità editoriali che si spingeranno fino a lunedì 22. Per il fitto programma di eventi si rimanda al Sito ufficiale dell’Evento, dove trovare info, orari e prezzi dei biglietti, per trascorrere un weekend all’insegna cultura.

Salone Internazionale del Libro di Torino

Locandina ufficiale e tema del Salone


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Conosciuto come Gillo, nasce in Brianza nel 1988 ed è co-fondatore di Glamour Affair. Ha molte passioni, ma quella innata per la progettazione e il design lo ha portato a conseguire nel 2014, presso il Politecnico di Milano, la Laurea Magistrale in Architettura delle Costruzioni con il massimo dei voti. Iscritto all'Ordine professionale dal 2016, ha esercitato la professione di architetto e fotografo come libero professionista, lavorando oggi nella comunicazione e nella fotografia con la Società Quadrifolium Group S.r.l. che ha fondato con il fratello Stefano. Il mondo dell’arte e della creazione (non della creatività, quella la lasciamo ai grandi Maestri), lo ha aiutato ad essere un gran osservatore ed a sviluppare un attento occhio critico. Un carattere risoluto lo porta spesso ad odiare le mezze misure, ma ciò non gli impedisce di essere sempre disponibile verso tutti ed ascoltare le persone. Si ritiene tradizionalista (alcuni, per disprezzo, direbbero conservatore), ma senza timore del progresso, e crede che solo l’impegno e la costanza possano portare al raggiungimento dei propri obiettivi. Cerca sempre di dare molto valore al tempo perché, essendo di natura uguale per tutti, è il più grande strumento di democrazia.

Leave A Reply