Al via questa settimana la 57esima edizione della prestigiosa Esposizione Internazionale d’Arte.

Mancano pochi giorni all’inaugurazione ufficiale della 57esima Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia dal titolo VIVA ARTE VIVA. La manifestazione, curata da Christine Macel e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta dal Presidente Paolo Baratta, aprirà al pubblico da sabato 13 maggio a domenica 26 novembre 2017. La vernice per la stampa avrà luogo nei giorni 10, 11 e 12 maggio, mentre la cerimonia di premiazione e di inaugurazione si svolgerà appunto sabato 13 maggio 2017. La Mostra vedrà 85 Partecipazioni Nazionali negli storici Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia. Sono 3 i paesi presenti per la prima volta (Antigua e Barbuda, Kiribati, Nigeria), che daranno vita ancora una volta a quel pluralismo di voci che è tipico della Biennale di Venezia. Il Padiglione Italia all’Arsenale, sostenuto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, sarà curato quest’anno da Cecilia Alemani.

L’esposizione vedrà la partecipazione di 120 artisti provenienti da 51 paesi, di cui ben 103 sono presenti per la prima volta nella Mostra Internazionale. Il percorso espositivo si sviluppa intorno a “nove capitoli“, con due primi universi nel Padiglione Centrale ai Giardini e sette altri universi che si snodano dall’Arsenale fino al Giardino delle Vergini. La Curatrice Christine Macel afferma sulla Binnale: “Una Mostra ispirata all’umanesimo. Un umanesimo non focalizzato su un ideale artistico da inseguire, né tanto meno caratterizzato dalla celebrazione dell’uomo come essere capace di dominare su quanto lo circonda; semmai un umanesimo che celebra la capacità dell’uomo, attraverso l’arte, di non essere dominato dalle forze che governano quanto accade nel mondo, forze che se lasciate sole possono grandemente condizionare in senso riduttivo la dimensione umana. È un umanesimo nel quale l’atto artistico è a un tempo atto di resistenza, di liberazione e di generosità“.
Biennale d'Arte 2017

Il presidente Paolo Baratta e la Curatrice Christinen Macel

Numerosi gli eventi e le iniziative collaterali alla Mostra.

Saranno 23 in tutto gli eventi collaterali alla Mostra, quest’anno tagliati e concentrati nel cuore della città lagunare per volere della Curatrice. Si segnalano in Campo San Geremia a Palazzo Flangini “The end od Utopia. Jaboc Hashimoto, Emil Lukas“, “West meets East & East meets West” in Fondamenta de l’Abazia, mentre al Chiostro della Misericordia ci sarà l’Italian Pavilion Opening. Sedi di esposizioni collaterali saranno anche Palazzo Benzon, Palazzo Nani Bernardo, Palazzo Rocca Contarini, Palazzo Pisani Pisani Conservatorio, Santa Maria della Pietà con il “Mongolia Pavilion” e il The Metropole Venice con il “Bruchium Project”. Questi eventi seguiranno lo stesso postulato della Mostra, quello di mettere gli artisti al centro della mostra. Il Catalogo è quindi dedicato esclusivamente agli artisti ai quali VIVA ARTE VIVA darà loro anche la parola: tutti i venerdì e sabato di ogni settimana, durante i sei mesi di Esposizione, un artista terrà una Tavola aperta.
Nel tempo di durata della Mostra sono previste le manifestazioni correlate agli altri settori della Biennale: in giugno l’11esimo Festival Internazionale di Danza Contemporanea (diretto da Marie Chouinard), in luglio e agosto, il 45esimo Festival Internazionale del Teatro (diretto da Antonio Latella), a fine agosto la 74esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (diretta da Alberto Barbera), in ottobre il 61esimo Festival Internazionale di Musica Contemporanea (diretto dal compositore Ivan Fedele), nonché le attività di Biennale College previste in tutti questi settori. Molte di queste iniziative si svolgeranno all’Arsenale, all’interno degli spazi stessi dell’Esposizione Internazionale d’Arte. Per scoprire tutte le informazioni relative all’Esposizione e a tutti gli eventi paralleli, vi invitiamo a visitare il Sito ufficiale della Manifestazione, sul quale si potranno trovare anche prezzi e orari, indicazioni su programmi, iniziative editoriali, collaborazioni e progetti.
Biennale d'Arte 2017

Padiglione Centrale ai Giardini della Biennale


- Advertisement -


Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Conosciuto come Gillo, nasce in Brianza nel 1988 ed è co-fondatore di Glamour Affair. Ha molte passioni, ma quella innata per la progettazione e il design lo ha portato a conseguire nel 2014, presso il Politecnico di Milano, la Laurea Magistrale in Architettura delle Costruzioni con il massimo dei voti. Iscritto all'Ordine professionale dal 2016, ha esercitato la professione di architetto e fotografo come libero professionista, lavorando oggi nella comunicazione e nella fotografia con la Società Quadrifolium Group S.r.l. che ha fondato con il fratello Stefano. Il mondo dell’arte e della creazione (non della creatività, quella la lasciamo ai grandi Maestri), lo ha aiutato ad essere un gran osservatore ed a sviluppare un attento occhio critico. Un carattere risoluto lo porta spesso ad odiare le mezze misure, ma ciò non gli impedisce di essere sempre disponibile verso tutti ed ascoltare le persone. Si ritiene tradizionalista (alcuni, per disprezzo, direbbero conservatore), ma senza timore del progresso, e crede che solo l’impegno e la costanza possano portare al raggiungimento dei propri obiettivi. Cerca sempre di dare molto valore al tempo perché, essendo di natura uguale per tutti, è il più grande strumento di democrazia.

Leave A Reply