Tutti pazzi per le energy bowls!

Stanno impazzando su Instagram, arrivano dal mondo vegan, ma si possono benissimo adattare ad ogni stile alimentare: le energy bowls, letteralmente “ciotole d’energia”, stanno entrando prepotentemente nelle nostre case, o meglio, nelle nostre colazioni.

image

Le energy bowls sembra stiano sostituendo le ormai sorpassate tazze di latte e biscotti, per far spazio a colazioni più complete dal punto di vista nutrizionale e, quindi, più healthy.
Queste colazioni hanno origine dal Brasile con le açai bowls, ossia ciotole con le bacche di açai, frutti simili ai mirtilli ma con proprietà talmente virtuose da rientrare a pieno titolo nei super food.

La base delle energy bowls è una purea di frutta congelata (in genere banana), yogurt o latte vegetale.

image

Oppure un overnight porridge. Il principio è semplice: mettere dei fiocchi d’avena (oppure orzo o farro) con del latte in un barattolo di vetro la sera prima, (vegetale o animale), poi chiudere e riporre in frigorifero. La mattina aprire il barattolo e guarnire.

Altra base potrebbe essere il pudding di semi di chia. Potete leggere le proprietà nutritive di questo meraviglioso e magico semino ed il procedimento qui.

Sopra la base, come topping, ci si può sbizzarrire con frutta fresca, secca (noci, mandorle, cocco,anacardi…) e i super food (goji,semi di lino,semi di chia…) tutto disposto a regola d’arte. Sì, perché le energy bowls, oltre che sane, sono anche belle! image

Insomma, un completo appagamento dei sensi… Perché anche l’occhio vuole la sua parte!


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Sono Elisabetta e adoro il mio lungo nome. Adoro l’autunno ed il piumone sul letto. Adoro il profumo della pioggia, il sole tra i capelli e quella sicurezza adolescenziale di chi non teme nulla. Adoro meno le notti in bianco a cullare i miei amori che mi hanno stravolto la vita, ma adoro la loro pelle e le loro sfide. Adoro la pasta frolla e la meringa, semplici, perfette e versatili. Adoro il caffè, ma solo se portato a letto la domenica mattina dal mio adorato rocker. Adoro il latte di mandorla ed il tiramisù che creano dipendenza. Adoro la sangria d’estate, le tisane la sera e la birra tutto l’anno. Adoro meno il cioccolato, irriverente, ma non toccatemi i brownies, ricchi di sorprese. Adoro la fotografia ed i piccoli dettagli che la caraterizzano. Adoro la mia casa con il forno acceso e l’aroma di vaniglia. La voglia di sperimentare e mettersi alla prova (adoro meno la prova costume). Adoro mangiare, creare, scherzare e ridere. Adoro la mia famiglia, i miei amici ed il mio lavoro. Adoro me stessa (a volte anche no) e adoro la mia vita.