Molto più di una nuova sede: uno spazio aperto per la condivisione.

Simbolo dell’Italia nel mondo, Lavazza mette in mostra “le radici future” nella città in cui è nata: Torino. Con queste parole Marco Lavazza, vicepresidente della storica azienda torinese leader mondiale nella produzione del caffè, racconta la nascita di Nuvola Lavazza. Il 12 aprile Lavazza “trasloca” di soli 500 metri per inaugurare la nuova sede e celebrare gli oltre 120 anni della storia dell’Azienda. Uno spazio polifunzionale di oltre 30.000 metri quadri progettato dal celebre architetto Cino Zucchi, frutto di un investimento complessivo di oltre 120 milioni di euro e ricavato nell’area occupata dalla ex centrale elettrica di via Bologna (nel 1896 la prima a Torino), ormai da tempo dismessa.

Nuvola lavazza torino

Nuvola Lavazza – Ph. Credits: www.zucchiarchitetti.com

La Nuvola Lavazza contiene la nostra memoria e il nostro futuro. Ha le radici ben salde nella città e nel quartiere Aurora, storicamente teatro del nostro sviluppo industriale, ma è allo stesso tempo un complesso all’avanguardia in grado di dialogare con tutto il mondo.” Ha dichiarato Alberto Lavazza, Presidente del Gruppo. Nuvola Lavazza è uffici all’avanguardia, studiati per il benessere dei dipendenti e con il massimo rispetto dell’ambiente. È ristorante d’autore, simbolo di una nuova filosofia e visione della cucina italiana contemporanea. Ed è anche un museo che accompagna i visitatori alla scoperta dell’universo del caffè, dei suoi rituali e della storia di successo di Lavazza nel mondo della comunicazione.

Nuvola lavazza

La famiglia Lavazza all’inaugurazione della Nuvola. Ph. Credits: ww.torino.repubblica.it

Non solo: Nuvola Lavazza è una piazza aperta alla città, è la possibilità di ammirare i resti di un’antica basilica paleocristiana all’interno dell’area archeologica, è un grande spazio eventi per ospitare dibattiti, congressi, appuntamenti culturali, musicali e artistici. È un bistrot pensato per i dipendenti, ma aperto alla cittadinanza ed è, infine, la sede dello IAAD, l’Istituto d’Arte Applicata e Design con i suoi oltre 700 giovani creativi. Con l’inaugurazione della Nuvola Lavazza e la prossima apertura al pubblico, l’8 giugno, del ristorante Condividere e del Museo Lavazza, si concretizza una nuova filosofia di vita, di lavoro, di business e di socialità che si basa sul principio dell’apertura e della condivisione.

Nuvola lavazza torino

Nuvola Lavazza – Ph. Credits: www.zucchiarchitetti.com


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

   

About Author

Conosciuto come Gillo, nasce in Brianza nel 1988 ed è co-fondatore di Glamour Affair. Ha molte passioni, ma quella innata per la progettazione e il design lo ha portato a conseguire nel 2014, presso il Politecnico di Milano, la Laurea Magistrale in Architettura delle Costruzioni con il massimo dei voti. Iscritto all'Ordine professionale dal 2016, ha esercitato la professione di architetto e fotografo come libero professionista, lavorando oggi nella comunicazione e nella fotografia con la Società Quadrifolium Group S.r.l. che ha fondato con il fratello Stefano. Il mondo dell’arte e della creazione (non della creatività, quella la lasciamo ai grandi Maestri), lo ha aiutato ad essere un gran osservatore ed a sviluppare un attento occhio critico. Un carattere risoluto lo porta spesso ad odiare le mezze misure, ma ciò non gli impedisce di essere sempre disponibile verso tutti ed ascoltare le persone. Si ritiene tradizionalista (alcuni, per disprezzo, direbbero conservatore), ma senza timore del progresso, e crede che solo l’impegno e la costanza possano portare al raggiungimento dei propri obiettivi. Cerca sempre di dare molto valore al tempo perché, essendo di natura uguale per tutti, è il più grande strumento di democrazia.