Il campionato di Formula E sbarca nella Città Eterna.

Il 14 aprile si corre a Roma, nella suggestiva cornice dell’EUR, la settima tappa del mondiale di Formula E, dove venti piloti si sfideranno in un circuito cittadino italiano. Persa l’opportunità qualche anno addietro di portare nella Capitale un Gran Premio di Formula 1, approfittando forse della crisi che girava attorno allo storico Circuito di Monza, da quest’anno potremmo assistere allo spettacolo di veder sfrecciare vetture da competizione totalmente elettriche a 250 chilometri orari, con motori alimentati da batterie capaci di erogare fino a 200 kW. Il quartiere EUR ospiterà quindi un tracciato di circa 2,8 chilometri con 21 curve (il secondo circuito più lungo della stagione), sul quale verranno coperti 19 giri in uno scenario che unisce la storia della civiltà al futuro della mobilità.

Formula E Roma

Tracciato del Circuito dell’EUR – Credits: www.fiaformulae.com

Le qualifiche e la gara dell’E-Prix sono trasmesse in diretta televisiva sui canali Italia 1 e Italia 2 di Mediaset. La competizione sarà divisa in due sessioni per consentire di sostituire le batterie. Nella seconda metà della gara, i piloti potranno sfruttare il gradimento del pubblico per migliorare le proprie performance con il Fanboost. Negli E-Prix infatti il ruolo dei tifosi può risultare determinante: i fan possono votare i propri piloti preferiti scaricando un’apposita Applicazione, oppure direttamente su Twitter o sul sito della FiaFormulaE. Le votazioni iniziano sei giorni prima della gara ed i tre piloti che ottengono il maggior gradimento, possono sfruttare per cinque secondi un incremento di potenza dei loro motori che, nel resto della gara, vengono limitati a 150 kW. Non resta allora che goderci lo spettacolo!


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Conosciuto come Gillo, nasce in Brianza nel 1988 ed è co-fondatore di Glamour Affair. Ha molte passioni, ma quella innata per la progettazione e il design lo ha portato a conseguire nel 2014, presso il Politecnico di Milano, la Laurea Magistrale in Architettura delle Costruzioni con il massimo dei voti. Iscritto all'Ordine professionale dal 2016, ha esercitato la professione di architetto e fotografo come libero professionista, lavorando oggi nella comunicazione e nella fotografia con la Società Quadrifolium Group S.r.l. che ha fondato con il fratello Stefano. Il mondo dell’arte e della creazione (non della creatività, quella la lasciamo ai grandi Maestri), lo ha aiutato ad essere un gran osservatore ed a sviluppare un attento occhio critico. Un carattere risoluto lo porta spesso ad odiare le mezze misure, ma ciò non gli impedisce di essere sempre disponibile verso tutti ed ascoltare le persone. Si ritiene tradizionalista (alcuni, per disprezzo, direbbero conservatore), ma senza timore del progresso, e crede che solo l’impegno e la costanza possano portare al raggiungimento dei propri obiettivi. Cerca sempre di dare molto valore al tempo perché, essendo di natura uguale per tutti, è il più grande strumento di democrazia.