Priva volta in Italia per i Sony World Photography Awards.

sony-world-photography-awards

Dal 16 settembre al 16 ottobre 2016, lo Spazio Tadini ospiterà a Milano le fotografie vincitrici e finaliste del più grande concorso fotografico al mondo: i Sony World Photography Awards, giunti alla loro nona edizione del 2016. È la prima volta che la prestigiosa mostra promossa dalla World Photography Organisation arriva in Italia. Da aprile fino ad oggi è stata presentata alla Somerset House di Londra, poi in India, Germania, Cina, Giappone, Australia, Francia, Russia e Stati Uniti.

ix7a4214

Serata del Vernissage

Serata del Vernissage

Nella serata di giovedì 15 settembre, si è tenuto allo Spazio Tadini il vernissage di apertura della mostra alla presenza de Stephane Labrousse (Country Head Sony Italia), Cristina Papis (Head of Public Relations Sony Italia), Denis Curti (Curatore della mostra, Direttore artistico della Casa dei Tre Oci di Venezia) E Melina Scalise (Presidente Spazio Tadini). Questo luogo, non a caso, rappresenta un punto di riferimento a Milano per il mondo della cultura, centro di eventi, concerti e mostre d’arte contemporanea nato nel 2006 fra le mura di quello che fu lo studio di Emilio Tadini, uno dei più amati scrittori e pittori milanesi del Novecento.

ix7a4261

Rappresentanti per Sony Italia al Vernissage

Rappresentanti per Sony Italia al Vernissage

Sony porta quindi a Milano, allo Spazio Tadini, la selezione degli scatti vincitori e finalisti dell’edizione 2016 per offrire anche agli amanti della fotografia in Italia la possibilità di apprezzare questo settore dell’arte internazionale. Con l’esposizione di una selezione dei lavori dei vincitori e finalisti delle diverse categorie, tra cui le opere di nove professionisti italiani, la mostra celebra le immagini più belle dell’edizione 2016, scattate sia da fotografi professionisti sia da talenti emergenti, ognuna selezionata fra le 230.000 fotografie inviate quest’anno da ben 186 Paesi.

ix7a4249

Allestimento nello Spazio Tadini

Allestimento nello Spazio Tadini

La Giuria onoraria dei Sony World Photography Awards 2016, la più prestigiosa competizione del panorama fotografico mondiale, ha nominato in aprile fra i vincitori e i finalisti del concorso Professionisti ben 9 italiani. Grazie a questo risultato, l’Italia domina il palmarès del concorso, portando sul podio più fotografi di tutti gli altri paesi in lizza. In esposizione, tra gli altri, i 3 italiani vincitori della categoria Professionisti, Marcello Bonfanti (Ritratto), Alberto Alicata (Fotografia in posa) e Francesco Amorosino (Natura Morta), il vincitore del National Award, Christian Massari e la vincitrice della categoria Panorama dello Youth Award, Anais Stupka.

ix7a4292

Parete con gli scatti italiani premiati

Parete con gli scatti italiani premiati

Per maggiori dettagli sui partecipanti rimandiamo al comunicato stampa pubblicato sul sito ufficiale di Sony. Ricordiamo che dal 16 settembre al 16 ottobre 2016 la mostra sarà allo Spazio Tadini di via Jommeli 24, L’ingresso ha un costo di 2 euro (gratis per i possessori di tessera associativa annuale), che darà diritto alla tessera promozionale di durata mensile dell’associazione Spazio TadiniSono già aperte le iscrizioni per i Sony World Photography Awards del 2017, giunti alla loro decima edizione.

ix7a4274

Invitati al Vernissage

Vista dell’allestimento ed Invitati al Vernissage

Ph. Stefano Gilardi


- Advertisement -


Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Conosciuto come Gillo, nasce in Brianza nel 1988 ed è co-fondatore di Glamour Affair. Ha molte passioni, ma quella innata per la progettazione e il design lo ha portato a conseguire nel 2014, presso il Politecnico di Milano, la Laurea Magistrale in Architettura delle Costruzioni con il massimo dei voti. Iscritto all'Ordine professionale dal 2016, ha esercitato la professione di architetto e fotografo come libero professionista, lavorando oggi nella comunicazione e nella fotografia con la Società Quadrifolium Group S.r.l. che ha fondato con il fratello Stefano. Il mondo dell’arte e della creazione (non della creatività, quella la lasciamo ai grandi Maestri), lo ha aiutato ad essere un gran osservatore ed a sviluppare un attento occhio critico. Un carattere risoluto lo porta spesso ad odiare le mezze misure, ma ciò non gli impedisce di essere sempre disponibile verso tutti ed ascoltare le persone. Si ritiene tradizionalista (alcuni, per disprezzo, direbbero conservatore), ma senza timore del progresso, e crede che solo l’impegno e la costanza possano portare al raggiungimento dei propri obiettivi. Cerca sempre di dare molto valore al tempo perché, essendo di natura uguale per tutti, è il più grande strumento di democrazia.

2 commenti

  1. Pingback: SONY WORLD PHOTOGRAPHY AWARDS & MARTIN PARR IN MOSTRA A MONZA - GLAMOUR AFFAIR

Leave A Reply