PUBBLICITÀ

 

Al via domani la seconda edizione di Tempo di Libri.

Dall’8 al 12 marzo Fieramilanocity ospiterà Tempo di Libri, la fiera internazionale dell’editoria con cui la città meneghina vuole ribadire, rispetto a Torino, il suo ruolo di capitale italiana del libro. A testimonianza di ciò parlano numeri importanti: 35mila metri quadrati di esposizione e 650 appuntamenti in cinque giornate che si preannunciano ricche di visitatori, anche grazie all’orario giornaliero prolungato fino alla sera. 900 gli ospiti attesi, tra cui numerosi personaggi dello spettacolo, atleti, scrittori, giornalisti e storici.

Tempo di libri è nata nel 2017 per iniziativa dell’Associazione Italiana Editori, ed in particolare delle case editrici maggiori, che hanno manifestato volontà di portare un grande evento dedicato ai libri a Milano: qualcosa che la rendesse “la capitale del libro”, oltre che della moda e del design. Fino al 2016 gli unici eventi del settore in città erano il festival BookCity e la fiera delle piccole case editrici Bookpride. Inoltre la distanza temporale dal celebre Salone di Torino scelta per questa edizione è stata apprezzata dagli addetti ai lavori

Prima edizione presso il Polo Fieristico di Rho – Fonte: www.tempodilibri.it

Nel corso delle cinque giornate verranno presentati altrettanti temi: Donne, l’8 marzo, vedrà protagonisti i personaggi femminili e le scrittrici; Ribelline, il 9 marzo, celebrerà i cambiamenti politici e sociali che il ’68 portò con sé; Milano, il 10 marzo, presenterà testi in prosa e versi sulla città; Libri e immagini, l’11 marzo, sarà incentrato sulla relazione tra testo e illustrazioni, con la proposta di libri d’arte e graphic novel; Mondo digitale, il 12 marzo, parlerà di rivoluzione tecnologica e virtualità in rapporto alla narrazione.

A Tempo di Libri si troverà quindi un po’ di tutto: dai racconti enogastronomici (Tempo di Libri a Tavola) alle narrazioni sportive (Bar Sport IBS.IT), dagli incanti del libro antico (C’era una volta il libro) ai prodigi del digitale (Da Gutenberg a Zuckerberg). Le 14 sale e i due laboratori di Feramilanocity faranno anche da palcoscenico a innovativi percorsi d’autore, strisce quotidiane, reading e appuntamenti che mescolano musica, cinema, fumetti, teatro e mostre. Per info su ingressi e programma visitate il sito ufficiale!

Pubblicità della seconda Edizione – Fonte: www.tempodilibri.it


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Conosciuto come Gillo, nasce in Brianza nel 1988 ed è co-fondatore di Glamour Affair. Ha molte passioni, ma quella innata per la progettazione e il design lo ha portato a conseguire nel 2014, presso il Politecnico di Milano, la Laurea Magistrale in Architettura delle Costruzioni con il massimo dei voti. Iscritto all'Ordine professionale dal 2016, ha esercitato la professione di architetto e fotografo come libero professionista, lavorando oggi nella comunicazione e nella fotografia con la Società Quadrifolium Group S.r.l. che ha fondato con il fratello Stefano. Il mondo dell’arte e della creazione (non della creatività, quella la lasciamo ai grandi Maestri), lo ha aiutato ad essere un gran osservatore ed a sviluppare un attento occhio critico. Un carattere risoluto lo porta spesso ad odiare le mezze misure, ma ciò non gli impedisce di essere sempre disponibile verso tutti ed ascoltare le persone. Si ritiene tradizionalista (alcuni, per disprezzo, direbbero conservatore), ma senza timore del progresso, e crede che solo l’impegno e la costanza possano portare al raggiungimento dei propri obiettivi. Cerca sempre di dare molto valore al tempo perché, essendo di natura uguale per tutti, è il più grande strumento di democrazia.