Non sempre lavoro e passione coincidono, ma quando succede i risultati sono sempre dei migliori.

Siamo in un periodo in cui è sempre più difficile far coincidere il lavoro con la propria passione, ma quando ci si riesce i risultati sono sempre più che positivi.
Come sapete su Glamour Affair ci piace dare rilievo a quelle realtà che raccontano spaccati di vita positivi, perché siano da esempio: non tutti i sogni sono irrealizzabili!
Oggi vi raccontiamo, anzi si racconterà attraverso questa piccola intervista, Angelo Raco, creatore della linea barba e capelli RACOS.

Ciao Angelo, benvenuto…allora direi di iniziare subito, giusto per rompere un po’ il ghiaccio… (ride)
Allora… negli ultimi due anni i “Barber Shop”, saloni per soli uomini, sono tornati in auge, in realtà per te è stato sempre un punto fisso. Leggendo la tua bio nel tuo sito, se non erro, hai iniziato proprio come garzone nel barbiere del paese, raccontaci un po’ la tua esperienza.

Da dov’è nata l’esigenza di fare una tua linea personale?
Nasce da un pensiero molto semplice, dalla voglia e soddisfazione di creare un prodotto personalizzato; la scelta sul mercato è ampia e ci sono molti marchi di buona qualità, ma io sentivo l’esigenza di avere un mio prodotto.
Crearlo è stato molto semplice… ho cercato di mettere nei miei prodotti tutte le caratteristiche che gadivo ritrovare nei prodotti utilizzati nel corso degli anni, ovviamente personalizzandoli grazie ad un formulatore cosmetico.
Inoltre nella creazione dei miei prodotti ho pensato unicamente al cliente… intendo, è facile per un barber utilizzare qualsiasi tipo di prodotto professionale, come le cere modellanti per capelli, non sempre è facile utilizzare questi prodotti per chi invece non è del mestiere… io ho cercato di far in modo che tutti i miei prodotti possano essere utilizzati anche a casa dai miei clienti.

C’è un prodotto in particolare di quelli creati di cui vai particolarmente fiero?
E’ difficile scegliere, perchè la RACOS MEN CARE è un progetto al quale ho dato tanto, che sono riuscito a portare a termine e del quale vado molto fiero.
Ma se sono obbligato a scegliere un prodotto specifico… dai facciamo due… allora sono super soddisfatto della Hair Matt Cream – a proposito di prodotti facili da utilizzare anche per il cliente – e del gel a rasatura, un gel perfetto anche per chi ha una barba difficile.

Idee future?
Sicuramente lavorare alla creazione di altri prodotti per poter dare ai miei clienti il meglio, sia come scelta che come qualità; continueremo sicuramente a studiare sempre di più.
Poi, essendo io padre… beh, vorrei creare una linea di prodotti per bambini, care e styling, che sia delicata e non aggressiva. Però al momento è solo un’idea.

Linea completa RACOS MEN CARE

Ph. Credits: Stefano Gilardi


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Classe 1984, calabrese di origine, ma brianzola di adozione. Segni particolari? Sono dei gemelli e questo basta e avanza! Odio: annoiarmi, le persone negative, la tristezza e la cattiveria gratuita. Amo: il mare, il sushi, la pizza, il tiramisù e in generale il buon cibo... e, ahimè, si vede! Amo leggere storie romantiche che mi fanno sognare ad occhi aperti, ballare, cucinare e gli animali, in modo particolari i cani. Sono un’eterna e inguaribile romantica, ho un animo rock, ma impazzisco per il tulle, le gonne midi, soprattutto se sono vaporose e i tacchi alti, anche se per comodità indosso spesso le sneakers. Parlo tanto, anzi tantissimo... parlo anche con i muri. Ah, di conseguenza scrivo anche tanto. Mi sono laureata in Comunicazione di Massa Pubblica e Istituzionale nel 2011; la mia passione per la moda mi ha portato ad aprire un blog nel 2013: The Shade of Fashion, il mio angolo personale sul web. Piena di energia, per me le cose sono o bianche o nere, le mezze misure il più delle volte non esistono. Io sono così, o mi si ama o mi si odia! Il dilemma è: "mi amerete o odierete?".