Una rivoluzione alla portata di molti.

Presentata nell’aprile del 2016, la Tesla Model 3 ha fatto letteralmente impazzire migliaia di automobilisti. In tre giorni dal lancio, la Model 3 ha sfiorato le 280.000 prenotazioni: un record che non ha precedenti nella storia dell’industria automobilistica. Il motivo che può spiegare questo fenomeno di proporzioni mai viste, almeno nel mondo dell’auto, si nasconde certamente nel prezzo. Elon Musk, un genio anche quando si parla di comunicazione, ha presentato la Tesla Model 3 come l’elettrica da 35.000 dollari! Almeno negli Stati Uniti.

Ma ora capiamo prima cos’è Tesla. Chiamata così in onore del noto inventore Nikola Tesla, la Tesla Motors è un’azienda automobilistica che ha come obiettivo la creazione di veicoli elettrici ad alte prestazioni orientati verso il mercato di massa. Fondata nel 2003 a San Carlos in California dal già citato Elon Musk, cofondatore di PayPal, e JB Straubel, insieme a Martin Eberhard e Marc Tarpenning, la ditta è cresciuta negli anni fino a comprendere molti esperti mondiali nel campo dell’ingegneria elettrica ed elettronica.

Sembra essere quindi una rivoluzione poter possedere un’automobile completamente elettrica e dotata di sistemi di assistenza e sicurezza avanzatissimi. Ma quanto costerà in Italia? Quando giungerà nel nostro mercato nel 2017, aggiungendo alla cifra esentasse statunitense, convertita in euro, la nostra IVA al 22%, oltre a costi di importazione e dazi vari, arriviamo così ad un prezzo iniziale di circa 45.000 euro, comunque ragionevole alla luce del costo di oltre 120.000 euro della sorella maggiore Model S.

Vista esterna della Tesla Model 3

Prestazioni, sicurezza e dotazioni da capogiro.

Ma ora parliamo dei numeri di questo gioiello: accelerazione da 0 a 100 in 6 secondi per il modello base, un’autonomia di oltre 300 Km, 5 stelle di sicurezza in ogni parametro, ovvero la macchina più sicura di sempre, dotata anche di sistemi di “autopilota”. Aerodinamica eccezionale e design avveniristico sono le parole chiave. Tuttavia, i prototipi mostrati a Los Angeles e le foto ufficiali non rappresentano al 100% il modello che andrà in produzione.

Gli interni ultra minimalisti della Model 3 hanno sorpreso: la plancia dei prototipi mostra solo un touch screen da 15″ e, a quanto pare, lo sterzo della Model 3 restituirà un feeling simile a quello di un’astronave. Il cielo della vettura sarà dotato di tetto superpanoramico prolungato fino al posteriore e l’abitacolo potrà ospitare comodamente 5 persone. Per gli optional bisognerà aspettare, ma sicuramente sarà presente il sistema di guida semiautomatica basato su telecamera anteriore, radar e sensori che interviene in caso di emergenza.

I tempi di ricarica? Con i supercharger Tesla per fare mezza ricarica (gratis!) si impiegano solo 20 minuti. Ma se si escludono le pochissime stazioni di Supercharger Tesla, i tempi di ricarica sono molto lunghi (quasi 2 ore in una stazione pubblica a 50 kw, 10 ore a casa con ricarica a 11 kw). Con l’arrivo dell’auto elettrica “di massa”, Musk espanderà le colonnine di ricarica ultra rapida ramificando una rete che passerà dagli attuali 3.609 punti fino a 7.200 a fine 2017. Girare in macchina, con autopilota, gratis!

Vista interna della plancia cruscotto


Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale o attiva le notifiche push per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Da quando ero bambino mi chiamano Gillo, ma il mio nome è Alessio, annata 1988 (come i migliori champagne!). Nato in Brianza, cerco in ogni modo di manifestare il mio 50% pugliese, soprattutto nel mangiare! Sono una persona risoluta e spesso odio le mezze misure, ma ciò non mi impedisce di essere sempre disponibile verso tutti e di trarre soddisfazione da questo. Ho molte passioni, ma quella innata per la progettazione, mestiere di famiglia, mi ha portato a conseguire nel 2014 la Laurea Magistrale in architettura ed esercitare la professione di architetto e fotografo. Il mondo dell’arte e della creazione in genere mi ha portato ad essere un gran osservatore e sviluppare un forte occhio critico, anche se a volte lo sono un po’ troppo in verità! Cerco di compensare questo lato noioso con una grande voglia di far festa con gli amici! Al divertimento alterno, come giusto che sia, serietà e puntualità sul lavoro. Credo soprattutto che al primo impatto bisogna sempre dare il meglio di sé. Perché ad una persona bastano dieci secondi per giudicarti. Ma, alla fine, non si può essere sempre e solo seri!