Metti una sera di primavera, una location vista orto in città. Nel cuore di San Siro esiste un’oasi incantata. All’ombra dell’ippodromo, immerso in un verde che sembra quasi surreale per una metropoli come Milano, fa capolino un nuovo concept che unisce ristorazione sopraffina a beverage di altissima qualità: Ortobello.

Un’esperienza che avvolge le papille gustative, grazie alle gustose ricette che compongono il curatissimo menù, realizzare con ingredienti a chilometro zero. Grande punto di forza della famiglia Mazzeo è l’esperienza: il celeberrimo Chiringuito San Silo, primo locale di questa tipologia trapiantato su suolo meneghino, è infatti opera del capofamiglia.

Una cucina genuina, quella di Ortobello, che racchiude in piatti giovani e semplici l’essenza dell’italianità

Dall’antipasto al dolce è tutto fatto in casa: si parte con dei gustosissimi nachos, nella versione classica con formaggio e jalapenos oppure con pollo, o con gamberetti e guacamole. Il tutto accompagnate da salse e da una freschissima birra Lagunitas.

Piatto forte è certamente l’hamburger, realizzato con carni sceltissime. Da provare la combinazione hamburger di tartare di fassona, accompagnato da bufala affumicata prodotta da un caseificio lombardo e pomodori secchi. Divino. Accompagnato da un calice di bianco salentino è il massimo.

Per chiudere in bellezza un ottimo tiramisù, fatto in caso ovviamente.

Chiringuito san Siro

Per iniziare al meglio la serata, però, è d’obbligo un aperitivo al vicino Chiringuito, che per la summer season rinnova la sua proposta di drink. Grazie alla bravura e alla creatività del Bartender Pietro nascono cocktail come “La salvia che vorrei”, dal gusto deciso, con salvia, menta, zucchero, bitter al sedano, peycheand’s bitter, grappa di moscato e liquore ai fiori di sambuco, oppure il freschissimo “ChaiT Zen”, realizzato con lime, sciroppo al pepe rosa, liquore al tè, vodka e ginger beer, fino a giungere al glamour del “Pink Velvet” con limone, zucchero, lampone, tequila, liquore alle ciliegie amare e meringa. Adatti non solo per l’happy hour ma anche per un dopocena rilassante en plein air. Inoltre, Tutti i mercoledì dell’estate, l’aperitivo del Chiringuito San Siro si trasforma in un momento degustazione, alla scoperta di etichette vinicole di nicchia ed esclusive delle eccellenze made in Italy.

I vini saranno i protagonisti della prima serata del mercoledì, dalle 18 alle 22, presentati da sommelier esperti. Nel corso dell’evento, oltre alla degustazione in abbinamento a finger food studiati ad hoc per i vini, sarà possibile acquistare le etichette proposte a prezzi speciali.

In contemporanea, all’Ortobello verranno realizzati piatti inediti e appositamente studiati da accostare ai calici in degustazione.

Che dire, buon appetito e cin cin!

Ortobello


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

“Senza la musica la vita sarebbe un errore”. Lo diceva Nietzsche ma si adatta perfettamente alla mia anima. La mia esistenza senza le sette note, che ho tatuato addosso in modo indelebile, non avrebbe senso: un amore viscerale (e anche molto carnale). Scrivo da quando ero adolescente. Il giornalismo e la musica sono due passioni che hanno sempre viaggiato di pari passo, insieme alla moda. Dopo aver lavorato nel Fashion System per qualche anno, decido che le sette note sarebbero state il fulcro attorno al quale avrebbe gravitato tutto. Nel 2009 il grande salto: la musica diventa la mia professione a tutti gli effetti e scrivo per Rockol per 5 anni come redattrice interna. Nel 2014 arriva la bellissima collaborazione con Rolling Stone Italia, che prosegue ancora oggi, e nel 2016 ritorno di fiamma con Jaymag, testata musicale. Ma non è tutto. Ho anche un blog: My Rebel Stilettos, nel quale parlo di lifestyle e delle mie passioni. Mi definiscono come una “Punk con i tacchi a spillo” e mai definizione fu più adatta.