Rosa Aiuto prima di Rose’s Roses.

Reduci dal theMICAM, oggi su Glamour Affair vi parlo di Rosa Aiuto, una donna che si è avvicinata giovanissima al mondo della moda e ha avuto la fortuna di lavorare con e per grandi nomi del panorama calzaturiero italiano. Prima con Pupi Solari, poi con Henry Beguelin, con il quale crea e segue la produzione delle calzature per più di 12 anni collaborando con Rei Kawakubo, Commes des Garcons, Jill Sander, Alberto Bani e Alberta Ferretti.
Rosa Aiuto tra gli altri ha collaborato anche con: Alberto Aspesi, Kristina T, Sissi Rossi, Bruno Magli, Albino e Vera Wang.
Lasciato Henry Beguelin inizia a lavorare per Marni dove crea e segue la prima collezione di scarpe firmata “Marni” con Consuelo Castiglioni.

Rose’s Roses: dagli inizi ad oggi.

La Rose’s Roses nasce nel 1998 e lancia la sua collezione di calzature e accessori ispirate ai viaggi di Rosa Aiuto, che in modo particolare si è fatta guidare da forme e colori creando così una linea di “pantofole” da poter indossare la sera, al mattino, a un party o semplicemente per fare una passeggiata.
La prima collezione di Rosa trova subito un mercato che risponde in modo positivo alle sue proposte, tanto che l’attore John Malkovich ordina decine di “pantofole da passeggio” di tutti i colori.
Dopo una collezione dedicata alla comodità Rosa ritrova l’amore per le altezze e Rose’s Roses diventa sempre più femminile, sofisticata e a volte anche un po’ frivola. Tutte le collezioni Rose’s Roses sono caratterizzate dalla ricerca minuziosa dei materiali, curate nei minimi dettagli, con particolare attenzione alle forme e sempre con uno stile contemporaneo.

Collezione Autunno / Inverno 2016-2017

copertina


- Advertisement -


Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Classe 1984, calabrese di origine, ma brianzola di adozione. Segni particolari? Sono dei gemelli e questo basta e avanza! Odio: annoiarmi, le persone negative, la tristezza e la cattiveria gratuita. Amo: il mare, il sushi, la pizza, il tiramisù e in generale il buon cibo... e, ahimè, si vede! Amo leggere storie romantiche che mi fanno sognare ad occhi aperti, ballare, cucinare e gli animali, in modo particolari i cani. Sono un’eterna e inguaribile romantica, ho un animo rock, ma impazzisco per il tulle, le gonne midi, soprattutto se sono vaporose e i tacchi alti, anche se per comodità indosso spesso le sneakers. Parlo tanto, anzi tantissimo... parlo anche con i muri. Ah, di conseguenza scrivo anche tanto. Mi sono laureata in Comunicazione di Massa Pubblica e Istituzionale nel 2011; la mia passione per la moda mi ha portato ad aprire un blog nel 2013: The Shade of Fashion, il mio angolo personale sul web. Piena di energia, per me le cose sono o bianche o nere, le mezze misure il più delle volte non esistono. Io sono così, o mi si ama o mi si odia! Il dilemma è: "mi amerete o odierete?".

Leave A Reply