PUBBLICITÀ

 

Non so perchè, ma la stampa animalier l’ho sempre associata alle signore over 60, forse perché da ragazzina la vedevo spesso indossata con disinvoltura da sciccosissime donne di mezza età, tanto da essere quindi bannata dal mio guardaroba decisamente più semplice e poco frivolo!

Bhè le mode cambiano, evolvono e si rinnovano e non danno più nulla di scontato o per lo meno non c’è più associazione per età tra quel determinato capo o accessorio e la persona che lo indossa. Bisogna sempre però restare nei limiti del buon gusto. E’ anche vero che 15 anni non li ho più nemmeno io e la stampa animalier (durante la stagione fredda) inizia a piacermi, ma ad una condizione: non deve essere la fantasia predominante del mio look, non deve essere esagerata e infastidire l’insieme. A mio avviso sono accettabili solo piccoli accessori con questa fantasia. Per capirci, un cappotto in stampa animalier non lo indosserei mai ma un paio di deliziose ballerine assolutamente si!

Regole fondamentali per indossare capi con fantasie animalier.

Tenete presente che vi sono alcune regole fondamentali da rispettare per indossare questa fantasia. La prima, alla quale non si deve mai rinunciare è non mischiare animalier differenti: un soprabito zebrato e una camicetta leopardata non saranno mai un outfit accettabile, oppure stampe dello stesso tipo ma con colori differenti (zebrato bianco e nero abbinato a zebrato rosso e nero) sono, senza mezzi termini, un vero e proprio suicidio dello stile.
Seconda regola, non meno importante della prima, è che le stampe animalier vanno sempre dosate e il total look è da evitare assolutamente: un singolo capo dalla stampa animalier andrà abbinato ad altri capi a tinta unita sugli stessi toni delle stampe. Tra tutti i colori possibili, l’abbinamento vincente è sempre il nero. Un black total look è ideale per portare con classe o disinvoltura qualche elemento animalier. In alternativa al nero il bianco, il grigio o il color panna sono toni neutri che illumineranno l’outfit facendo risaltare gli accessori decorati con questa fantasia.

A seguire una piccola gallery per scoprire quali sono gli abbinamenti più interessanti!

clutch-animalier

 

clutch-animalier-2

image020

scarpe-animalier

scarpe-animalier-e-camel-coat

Per il servizio completo dell’ultima foto vi rimandiamo a Eniwhere Fashion


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Vicentina nel cuore, sangue mezzo molisano e mezzo veneziano, vivo nella campagna della bassa padovana. Sono Valeria, 35 anni, mamma di Matteo, diplomata in una scuola d'arte e laureata in Lingue, insegnante precaria di Inglese e Spagnolo, amo la vita e tutto ciò che di bello ci regala. Qualcuno canta “Voglio vivere a colori”, è quello che sto cercando di fare da quando è nato 5 anni fa mio figlio: spesso condivido con lui anche momenti creativi e disegno bozzetti fashion o ritratti. E' stato così che è nato il mio blog: prettymumglam.wordpress.com, che ha lo scopo di coinvolgere le mamme che, come me, vogliono sentirsi ancora donne e desiderano ritagliare un po' di tempo per sè stesse, per continuare ad amarsi e volersi bene nonostante i cambiamenti di vita legati al post maternità. Attraverso il mio blog, seguo il mio “istinto fashionista” dispensando consigli di moda e di stile per le mamme, parlando a volte anche di me e delle difficoltà che siamo chiamate ad affrontare quotidianamente. Leggere la moda con lo sguardo da mamma non cambia poi così tanto, forse ha un sapore diverso, ma resta ugualmente una delle mie più grandi passioni.