PUBBLICITÀ

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di asparagi
  • Una cipolla (o scalogno)
  • Brodo vegetale q.b.
  • 4 patate medie
  • 20 g di parmigiano
  • Olio extra vergine di oliva q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • 250 g di ricotta
  • Un limone biologico
  • Olive taggiasche q.b.
vellutata di asparagi con quenelle di ricotta

Credits: Tacchi e Pentole

Procedimento per preparare la vellutata di asparagi con quenelle di ricotta:

Per preparare la vellutata di asparagi con quenelle di ricotta iniziate con il pelare le patate.

Tagliate le patate a cubetti e mondate gli asparagi togliendo la parte più legnosa.

Tagliate finemente la cipolla e mettetela ad imbiondire in una casseruola con due cucchiai di olio extra vergine di oliva.

Aggiungete gli asparagi tagliati a pezzettini e le patate.

Fate insaporire bene e aggiungete due bicchieri di brodo vegetale.

Portate a cottura finchè il brodo non si sarà quasi del tutto asciugato.

Con il frullatore ad immersione riducete il tutto in crema.

Nel frattempo mettete in microonde due cucchiai di olive taggiasche; fate scaldare le olive finché saranno friabili.

Mettete le olive su un tagliere e sminuzzatele finemente.

In una tazza lavorate la ricotta con un poco di parmigiano, sale, pepe, un filo d’olio e un poco di scorza di limone.

Ora potete comporre il piatto: adagiate la vostra vellutata, aggiungete le olive taggiasche e formate delle quenelle di ricotta.

BUON APPETITO!

Una ricetta di


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Ho sempre pensato che moda e cucina siano un binomio perfetto a dimostrazione che ogni donna può cucinare liberamente con l’outfit preferito e soprattutto con un bel tacco alto. Si dice che l’occhio vuole la sua parte… cibo e chef perfetti!! Prediligo ricette facili, veloci e soprattutto low cost: minimo sforzo e massimo risultato! Una laurea in economia in tasca e una passione per la cultura culinaria ereditata dai miei genitori: siamo fatti di quel che mangiamo!