PUBBLICITÀ

 

Dopo una breve pausa rinfrescante, il grande caldo sta lentamente riprendendo piede e di conseguenza la voglia di cucinare viene meno, salvo che non si tratti di preparare il perfetto piatto estivo: fresco, leggero e colorato perché, come dico sempre, l’estetica in cucina la fa da padrona.

carpaccio ombrina e fragole

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di filetto di ombrina
  • 2 asparagi verdi
  • 2 asparagi bianchi
  • 8 fragole
  • 1 limone
  • olio evo
  • pepe
  • sale

ombrina asparagi

Procedimento

Tagliate il filetto di ombrina a carpaccio (o chiedete di prepararvelo al vostro pescivendolo di fiducia) e lasciate marinare le fette in una ciotola con 4 cucchiai di olio, il succo di mezzo limone e 50 ml di aceto balsamico di mele per circa 40 minuti.

Nel frattempo, dopo aver eliminato la parte finale del gambo, tagliate gli asparagi a rondelle sottili e sbollentatele in abbondante acqua salata per non più di 6-7 minuti in modo che rimangano leggermente croccanti.

Quindi scolatele e fatele intiepidire qualche minuto prima di usarle per la guarnizione finale.

Lavate le fragole sotto l’acqua corrente, eliminate le foglie e tagliatele a fettine dello spessore di 1/2 cm circa.

Una volta trascorso il tempo necessario, scolate le fette di ombrina dalla marinata, disponetele su ciascun piatto in modo da creare una sorta di rettangolo, ricoprite l’ombrina con uno strato di fette di fragola e completate la guarnizione con qualche rondella di asparago e dei germogli di ravanello (o a vostra scelta).

Decorate il piatto con qualche petalo di fiore edibile e con degli schizzi di succo di fragole come in foto e servite.

ombrina fragole

Ph Credit: Michela Mainardi


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Classe 1979, milanese, laureata in giurisprudenza, dopo una breve carriera come avvocato ho deciso di dedicarmi a tempo pieno ai miei due figli maschi. Mai avrei pensato che grazie alla maternità avrei scoperto la mia più grande passione. Stando ai fornelli a poco a poco ho infatti compreso che la cucina era la strada giusta da percorrere. Così mi sono reinventata impegnandomi con tutte le mie energie per affinare la mia "arte" culinaria. All'inizio mi limitavo ad una mera esecuzione delle ricette ma grazie a un po' di pratica e a qualche critica costruttiva, ho imparato a personalizzare i piatti secondo il mio gusto e le mie intuizioni. Un anno e mezzo fa ho deciso di dare sempre più forma e spazio alla mia passione creando un blog di ricette che rappresentano la sintesi di ciò che desidero esprimere attraverso la mia cucina: l’inventiva, la ricerca di equilibri tra sapori e consistenze diversificati e la cura della presentazione, fondamentale per far si che un piatto appetitoso sia appetibile anche al solo sguardo.