Chianalea, la “Piccola Venezia del Sud”.

A pochi chilometri da Reggio Calabria, sovrastata dal Castello di Ruffo, si trova Chianalea di Scilla, piccolo borgo di pescatori.
Chianalea è un piccolo borgo romantico a ridosso del mare sullo stretto di Messina, conosciuta come la “Piccola Venezia del Sud” proprio per la sua posizione strategica sul mare.
Il paese è piccolo, formato da un’unica via centrale percorribile in bicicletta o a piedi, le antiche case dei pescatori si affacciano sul mare e sono separate da strette viuzze dove vengono attraccate le barche, regalando ai visitatori scorci di una bellezza incredibile.
Sembrerebbe che il borgo abbia origini antichissime, già dai tempi di Omero si narra che i Troiani decisero di costruire lì una città (oggi Chianalea) per la sua posizione strategica e per la ricchezza delle acque di quella zona.
Romantica di notte e magica di giorno, a Chianalea il tempo sembra essersi fermato: un borgo incantato, pittoresco, dove i colori del mare fanno da padrone ad una cornice così bella da togliere il fiato.

Chianalea e dintorni.

Durante il mese di agosto, se vi trovate da quelle parti, non potete perdervi la Sagra del Pesce Spada, antica tradizione per celebrare l’attività principale dei fondatori del borgo, ovvero la pesca.
Scilla è un piccolo paese ridente, attaccato a Chianalea, una gettonatissima meta turistica soprattutto per i giovani.
Il Castello di Ruffo li sovrasta entrambi, situato su uno “sperone di roccia” che separa i due paesi: la visita al castello costa solo 1.50 €, potrete ammirare tutto il paesaggio e, se le condizioni climatiche ve lo consentono, riuscirete a vedere anche parte dell’arcipelago delle Eolie.
Se avrete la possibilità di fermarvi qualche giorno in più nei pressi di Chianalea non potete non visitare Reggio Calabria (“il chilometro più bello d’Italia” – cit. D’Annunzio) e il Museo di Reggio Calabria con i maestosi bronzi di Riace.

Dove dormire

In entrame le località è possibile pernottare in hotel, B&B e appartamenti per tutte le tasche.
A Chianalea la maggior parte delle stanze si affacciano sul mare, così che le onde possano cullarvi tutta notte e al mattino darvi un dolce risveglio che profuma di mare.
Per qualsiasi cosa affidatevi ai titolari dei bed&breakfast o delle strutture dove alloggerete: troverete persone squisite che vi aiuteranno come possibile.

Dove mangiare

Tra Chianalea e Scilla ci sono diversi bar e ristoranti, resta solo a voi scegliere cosa mangiare e il budget da spendere; ovviamente non potete perdere l’occasione per una cena romantica in uno dei ristoranti che a Chianalea si affacciano direttamente sul mare: sono consigliate le cene a base di pesce, soprattutto pesce spada.
Ai più golosi consigliamo le buonissime granite e “brioscia” con il gelato da Zanzibar (Scilla, in fondo alla via marina).

Non vi resta che scoprire la Perla del Mediterraneo se non avete già deciso dove andare in vacanza.

hdr

hdr

hdr

sdr

dav

sdr

sdr

sdr

DSC01352

DSC01357

dav

hdr

hdr

P1050151 P1050162 P1050178

P1050168 P1050177

Ph: Iolanda Corio
Cover: http://www.ubais.it/


Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale o attiva le notifiche push per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Classe 1984, calabrese di origine, ma brianzola di adozione. Segni particolari? Sono dei gemelli e questo basta e avanza! Odio: annoiarmi, le persone negative, la tristezza e la cattiveria gratuita. Amo: il mare, il sushi, la pizza, il tiramisù e in generale il buon cibo... e, ahimè, si vede! Amo leggere storie romantiche che mi fanno sognare ad occhi aperti, ballare, cucinare e gli animali, in modo particolari i cani. Sono un’eterna e inguaribile romantica, ho un animo rock, ma impazzisco per il tulle, le gonne midi, soprattutto se sono vaporose e i tacchi alti, anche se per comodità indosso spesso le sneakers. Parlo tanto, anzi tantissimo... parlo anche con i muri. Ah, di conseguenza scrivo anche tanto. Mi sono laureata in Comunicazione di Massa Pubblica e Istituzionale nel 2011; la mia passione per la moda mi ha portato ad aprire un blog nel 2013: The Shade of Fashion, il mio angolo personale sul web. Piena di energia, per me le cose sono o bianche o nere, le mezze misure il più delle volte non esistono. Io sono così, o mi si ama o mi si odia! Il dilemma è: "mi amerete o odierete?".