Aspettando la Milano Fashion Week.

Febbraio è iniziato e, mentre la fashion week fa il giro del mondo e ci prepariamo per il suo arrivo anche a Milano, tutti gli addetti ai lavori sono sotto torchio.
Già, perché lavorare nel mondo della moda è davvero stupendo, ma per i professionisti del settore non è sempre tutto rose e fiori: si fanno le corse tra eventi e sfilate da organizzare.
Mentre tutti impazziscono tra comunicati stampa, inviti, influencers, pressday e tutto ciò che serve per promuovere le ultime tendenze, gli occhi, o forse è meglio dire gli obiettivi, dei fotografi sono tutti puntati sui look che bloggers, influencers e vip di tutto il mondo sfoggeranno durante la Milano Fashion Week.

Obiettivo: farsi fotografare a tutti i costi!

Anche i milanesi meno modaioli capiscono che in città c’è la settimana della moda… come? Per i quartieri del quadrilatero della moda e nei punti nevralgici dove si svolgono sfilate e presentazioni, per la strada “gira” uno sciame di strani personaggi, a volte un po’ pittoreschi.
Perché la settimana della moda non è solo passerelle, ma soprattutto street style.
Se i vip ostentano dei look ricercati, ma più classici, bloggers e influencers fanno a gara per comparire su qualche sito o rivista, finendo così per vestirsi spesso in modo alquanto particolare, fino a risultare un po’ troppo qualche volta.
In attesa di parlarvi delle prossime novità sulle passerelle italiane e di farvi vedere le foto più cool di Street style vi diamo un piccolo assaggio di cosa succede per le strade di Milano durante la settimana della moda.

Street Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo CampiStreet Style settimana della moda, Milano, foto di Carlo Campi

Per le foto si ringrazia il fotografo Carlo Campi.


 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se ti è piaciuto condividilo utilizzando i tasti di condivisione social e iscriviti alla nostra Newsletter settimanale per rimanere sempre aggiornato. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

campanella

 Sharing is Caring! 😉

 

About Author

Classe 1984, calabrese di origine, ma brianzola di adozione. Segni particolari? Sono dei gemelli e questo basta e avanza! Odio: annoiarmi, le persone negative, la tristezza e la cattiveria gratuita. Amo: il mare, il sushi, la pizza, il tiramisù e in generale il buon cibo... e, ahimè, si vede! Amo leggere storie romantiche che mi fanno sognare ad occhi aperti, ballare, cucinare e gli animali, in modo particolari i cani. Sono un’eterna e inguaribile romantica, ho un animo rock, ma impazzisco per il tulle, le gonne midi, soprattutto se sono vaporose e i tacchi alti, anche se per comodità indosso spesso le sneakers. Parlo tanto, anzi tantissimo... parlo anche con i muri. Ah, di conseguenza scrivo anche tanto. Mi sono laureata in Comunicazione di Massa Pubblica e Istituzionale nel 2011; la mia passione per la moda mi ha portato ad aprire un blog nel 2013: The Shade of Fashion, il mio angolo personale sul web. Piena di energia, per me le cose sono o bianche o nere, le mezze misure il più delle volte non esistono. Io sono così, o mi si ama o mi si odia! Il dilemma è: "mi amerete o odierete?".

1 commento

Leave A Reply